Chissà quanto mi costerà…è una cosa troppo complicata…e se un domani volessi fare delle modifiche?

Spesso iniziamo interventi di chissà quale tipo per migliorare la Nostra Casa o la Nostra Azienda, dal rifare l’impianto idraulico al cappotto termico, dal fotovoltaico all’accumulo energetico.

Ci convinciamo di aver fatto la cosa migliore, e poi ci troviamo ad avere consumi in bolletta alti senza capire il perché..

Hai mai pensato che il vero risparmio derivi da una Gestione Energetica Consapevole?

E sai chi è il responsabile di questa gestione?

Ebbene, parte tutto da Te e dal Tuo impianto elettrico!

Di seguito sfatiamo per te alcuni miti per aiutarti a muoverti con più consapevolezza nel mondo del risparmio energetico!

 

UN IMPIANTO MODERNO COSTA TROPPO?

Sono finiti i tempi in cui gli impianti elettrici al passo con i tempi costavano più del doppio rispetto a quelli tradizionali.

Grazie al progresso tecnologico e all’aumento di costruttori sul mercato le differenze oggi sono irrisorie, il Comfort e le possibilità di ampliamenti futuri invece sono nettamente diverse!

Spesso optare per un impianto moderno si rivela la scelta vincente, diminuendo di molto o azzerando gli interventi murari (per esempio nelle ristrutturazioni).

TUTTI PARLANO DI INNOVAZIONE, OGNI SISTEMA VA BENE?

Dipende, ma facciamo un po’ di chiarezza:

Un impianto innovativo deve poter fare interagire più sistemi tra loro al fine di risparmiare e permettere ampliamenti futuri anche nel caso in cui il Costruttore dovesse “chiudere i battenti”.

Esiste un sistema che ha all’attivo oltre 490 produttori, più di 8000 periferiche certificate e oltre 28 anni di storia alle spalle: KONNEX (KNX).
Recentemente è stato riconosciuto come linguaggio di programmazione mondiale per l’automazione industriale e domestica.

Purtroppo molti installatori non spingono su questa tecnologia favorendo sistemi che necessitano di basso investimento in formazione, “risparmiando” a discapito del Cliente.

Diffidate da sistemi proprietari monomarca!

Leggi anche standard KNX.

L’IMPIANTO DIVENTA PIÙ COMPLESSO?

Gli impianti moderni sono concepiti per semplificare e vanno studiati per risolvere le Tue esigenze specifiche.

Per esempio permettono di:

  1. Superare difficoltà motorie grazie a Comandi Vocali (Alexa/Google Home);
  2. Abbassare i Consumi ottimizzando le temperature dei locali in modo autonomo;
  3. “Avvisarti” se è in corso una fuga di gas;
  4. Proteggere l’edificio simulando la tua presenza quando esci.

E con i comandi automatici l’unico vero limite è la fantasia!

E SE DOMANI VOLESSI FARE DELLE MODIFICHE?

Un impianto ben progettato permette di ridurre la quantità di cavo e consente di modificare i punti di comando più volte senza intervenire sul cablaggio.

Per i nuovi impianti normalmente si parte dal gestire l’accensione e lo spegnimento dei punti luce e dalla regolazione delle temperature interne, una volta fatto questo sarete già a buon punto e potrete ampliare a piacere con:

  1. Assistenti vocali (Alexa/Google);
  2. Irrigazione automatica;
  3. Comando di tapparelle/balconi;
  4. Sicurezza e sorveglianza;
  5. Gestione dell’energia;
  6. Regolazione dell’illuminazione;
  7. Gestione da smartphone/tablet;
  8. Impianti Audio&Video;
  9. Integrazione di sistemi PLC per l’automazione industriale e molto altro.

IL MIO IMPIANTO ELETTRICO È VECCHIO, DOVREI RIFARE TUTTO…

Falso!

Puoi iniziare da dove vuoi: una stanza alla volta, dal sistema di controllo dei consumi, dall’irrigazione, dal sistema di sicurezza e così via.
Puoi partire da quello che più ti serve in questo momento e negli anni aggiornare l’impianto.

Esistono periferiche costruite apposta per ogni esigenza: da quelle pensate per semplificare le ristrutturazioni a quelle per ottimizzare gli impianti industriali!


E tu che aspetti? Scrivici in privato per maggiori consigli!

/da